18 ottobre 2019: presentazione volume "Statuta de Castelleto"

Quest’anno il Centro Internazionale di Ricerca per le Storie Locali e le Diversità Culturali celebra il ventennale della sua nascita e, per l’occasione, ha organizzato una serie di iniziative che si terranno a ottobre e nei mesi successivi.

Il primo appuntamento è per venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 16.30.

Vi aspettiamo a Villa Toeplitz (via G.B. Vico, 46) per la presentazione della riproduzione del manoscritto del 1340, pubblicata a cura del Gruppo Storico Archeologico Castellettese, "Statuta et ordinamenta comunis et hominum loci de Castelleto".

Gli Statuti di Castelletto Ticino sono il codice pergamenaceo forse più noto che la Fondazione “Achille Marazza” di Borgomanero ospita del Fondo Molli. La più recente storiografia ha dato la giusta rilevanza allo studio dei testi statutari comunali, straordinarie fonti di indagine delle strutture sociali, economiche e giuridiche di età medievale in grado di sollevare nuove domande e interrogativi sulle dinamiche, talvolta sottese, delle politiche messe in atto in quel periodo.

Gli Statuti di Castelletto Ticino, riformati nel 1340, rappresentano una delle sopravvivenze più antiche e autentiche delle consuetudini comunitarie in vigore nel libero borgo del basso Verbano. Il codice consta di 141 capitoli, redatti in lingua latina su pergamena con miniature che fregiano pressoché tutti i fogli del manoscritto.

Programma

 Castelletto Statuta

Altre due iniziative, che verranno organizzate - sempre per il ventennale del Centro Storie Locali - nei mesi di novembre di quest’anno e di febbraio dell’anno prossimo, analizzeranno in chiave storica i temi dell’immigrazione e del ruolo delle donne in avvenimenti legati al territorio.