Home Archivio fotografico

Archivio fotografico del Centro

Fondo "Vivi Papi" (sede: Villa Toeplitz, viale G.B. Vico, 46 - S. Ambrogio, Varese)

La parte più cospicua dell'Archivio fotografico del Centro è costituita dal fondo "Vivi Papi", che contiene l'archivio del fotografo varesino Vivi Papi (1937-2005) riordinato e curato dalla moglie e fotografa Anna Maria Fumagalli.

Specializzato in riproduzioni d’arte, esso copre un arco di tempo compreso tra i primi anni Cinquanta e il 2005.

Panorama del Sacro Monte nel 1954
Sono conservate immagini che documentano una buona porzione del patrimonio artistico del Varesotto e di opere di artisti varesini. Dalle foto iniziali degli anni Cinquanta (studi e panoramiche sul Sacro Monte, sul lago di Varese e il Monte Rosa) si passa a studi su ritratti e a riproduzioni di opere d’arte (prime immagini della cripta sotto il santuario del Sacro Monte di Varese, del 1958; si prosegue con la documentazione relativa a parecchi edifici storici, ville, interni ed esterni di chiese di tutta la provincia di Varese. Vi è una notevole raccolta delle opere di artisti quali, fra gli altri, Isidoro Bianchi da Campione, Giovan Battista Ronchelli, Antonio Magatti, il Morazzone, Francesco Cairo, Renato Guttuso, Lucio Fontana, Franco Rognoni, Edoardo Caravati.

In particolare, l'archivio comprende una corposa documentazione del Sacro Monte di Varese - borgo, santuario e viale delle cappelle, relativa sia ai monumenti: restauri e patrimonio conservato attualmente nelle cappelle e nel santuario e edifici che compongono il borgo di Santa Maria del Monte, sia agli eventi: preparazione e inaugurazione del Murale di Guttuso alla III Cappella (ottobre 1983), visita di S.S. Giovanni Pa15a.SecondaCappellaolo II (1984), cerimonie di inaugurazione dei restauri delle cappelle (dal marzo 1985), lnaugurazione del monumento a Paolo VI (1986), posa dei vagoni e inaugurazione della funicolare (1998-2000), giubileo (2000); spettacoli organizzati nel borgo, concerti, Sacre Rappresentazioni, processioni, momenti di fede, lavori.

Da un punto di vista cronologico, le immagini sono raggruppate nei seguenti settori: 
Primi anni Cinquanta: vedute generiche e d’ambiente su: Sacro Monte, Campo dei Fiori, Lago di Varese e Monte Rosa visto dal Lago di Varese; serie di studi sui ritratti; documentazione sul 1° corso di alpinismo del CAI di Varese (1958); soggiorno CAI in Val Ridanna durante l’anno geofisico internazionale (11-18 settembre 1958); studio sugli interni della cripta del santuario di Santa Maria del Monte.
Fine anni CinqVareseVedutauanta-anni Sessanta: documentazione di studi in collaborazione col Prof. Salvatore Furia (futuro Centro Geofisico Prealpino); viaggi di studio a Venezia, in Toscana e a Roma nell'ambito della foto paesaggistica e della riproduzione d’arte; studio sugli affreschi nella chiesa della Schirannetta a Casbeno e nella cripta del Sacro Monte (1964); studio, con luce polarizzata e filtro polarizzatore, sulle opere di Bernardino Lanino nella chiesa di S. Mauro a Legnano (settembre 1967); collaborazioni col Prof. Silvano Colombo per volumi d’arte, con immagini relative alle opere d’arte della provincia di Varese.

Anni Settanta: lavori in collaborazione con l’architetto Bruno Ravasi per i restauri della chiesa di S. Stefano a Bizzozero; chiese di S. Antonio alla Motta e di S. Martino; campanile di S. Vittore; Centro di Masnago; studi sul Castello di Belforte, Pinacoteca di Pavia; campagna sul santuario dei Ghirli in Campione d’Italia.
Dagli anni Ottanta:PanoramaLago
Varese: documentazione delle opere conservate al Sacro Monte; campagne a tappeto per il patrimonio del Comune di Varese (quadreria, aree da restaurare a Biumo Superiore, salone Veratti prima e dopo i restauri, chiesa della Madonnina a Biumo Inferiore, zona di Bosto con chiesetta di S. Imerio e area Cagna); patrimonio dei Musei Civici,  interni della basilica di S. Vittore e del battistero (documentati interamente nel 1982 con aggiunte anche negli anni seguenti); documentazione parziale di opere d’arte nelle chiese di S. Giuseppe, di S. Martino e S. Antonio; Villa Panza (Biumo Superiore); serie di vedute panoramiche sulla città e dintorni eseguite dalle località di Loreto/Bellavista nel 1981 con pellicola 20x25 cm, dalla torre del Bernascone (1982 con pellicola 24x36 mm) e dal campanile della chiesa di San Giorgio a Biumo (1983 con pellicola 6x7 cm). Studio sulle opere di Morandini (De Bortoli e Piazza INA) nel 1983 sempre con pellicola 20x25 cm.

Angera, RoccaProvincia di Varese: documentazione del patrimonio artistico delle zone di Azzio (ex convento francescano), Brebbia, Casale Litta, Cislago, Cunardo, Gorla, Lavena Ponte Tresa, Morazzone, Sesto Calende (abbazia di S. Donato); Travedona Monate, Venegono Inferiore, Villa Bozzolo (Casalzuigno); immagini relative a studi e ricerche su opere (generalmente affreschi realizzati tra il 1400 e il 1500) aventi per soggetto le Madonne di Loreto (1998); immagini delle opere conservate nella Rocca di Angera (1998); immagini di una campagna fotografica parziale sulle opere d'arte nelle chiese di Busto Arsizio (anno 2000);

Insubria: documentazione completa del Santuario dei Ghirli a Campione d’Italia (opere di Isidoro Bianchi, del de Veris e di Bernardino Luini); Villa del Balbianello (CO); Isole Borromee;ArsagoSeprioBattistero

Italia: immagini di Parma e Avio (TN).

L'Archivio fotografico è a disposizione di utenti e studenti, previo appuntamento da fissare scrivendo ai seguenti indirizzi e-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
E' possibile richiedere riproduzioni delle foto conservate presso l'Archivio. Qualsiasi utilizzo pubblico del materiale fotografico di proprietà dell'Archivio deve essere oggetto di un'autorizzazione scritta specifica ed esplicita da parte della proprietà dell'opera.
 
 
Con il sostegno di:
fondazionevaresotto orizzontale